Wesak, la nota del 2016

AJ7U4700phrid

In una valle dell’Himalaya, simile a quella della foto, ogni anno si celebra il Wesak, il ritorno di Buddha, che per benedire l’umanità si incontra con il Cristo. La loro unione, che avviene nel momento del plenilunio del Toro, è veicolo di energie cosmiche che si riversano sul pianeta, fecondandolo con la loro vibrazione densa di potenzialità creative. Ogni anno, questa ondata di Luce riverbera nei cuori di tutte le creature, nutrendole di ciò che sarà possibile realizzare nell’anno che seguirà. Quest’anno, l’incontro è stato molto particolare. Il momento che l’umanità vive è al limite del tragico e dell’eroico. Forti conflitti squassano la coscienza planetaria mentre una grande Luce sostiene chi la Luce sta cercando. Il Kali Yuga, l’Età Oscura, volge al termine, ed i suoi alfieri ringhiano invocando distruzione, ma lo Spirito aleggia, e la sua Pietra d’Angolo non verrà scalfita… così, questa mattina la nota ha risuonato ancora una volta, Conversione della Materia, ha decretato la Volontà Creatrice. Vedremo nei prossimi mesi che cosa questo significhi, ma una cosa è certa, niente sarà lasciato nella sua stabilità, e lo Spirito scenderà fino in fondo, per vedere come può reagire la Materia di fronte alla chiamata. Siate morbidi nella vita… è il modo migliore.