humanlux

Gli effetti della meditazione nel triplice mondo della personalità

effetti della meditazione nel triplice mondo della personalitàUn essere umano è identificato da tre suoi aspetti essenziali, il suo corpo fisico, la sua dimensione emotiva e la sua dimensione mentale. Normalmente tendiamo a considerare questi aspetti come relativamente slegati tra di loro, ma non è così. Noi siamo una sola cosa, la nostra coscienza, che si esprime su più livelli contemporaneamente. Superare la sofferenza che caratterizza la condizione umana, significa in pratica rendere coerenti questi tre livelli del nostro essere, che costituiscono la nostra personalità. Ovviamente ciò comporta un lavoro specifico di conoscenza e trasformazione di sé, all’interno del quale la meditazione, in tutte le tradizioni, svolge un ruolo fondamentale. I suoni, i colori e le forme, tutti elementi usati in meditazione, hanno un effetto potente sulla nostra coscienza, comprovato, oltre che dalla millenaria tradizione umana, negli ultimi decenni anche dalla ricerca scientifica. È innegabile quindi, che la meditazione ‘faccia bene’ sotto qualunque profilo la si voglia considerare, in ognuno dei mondi, per l’appunto, del triplice mondo della personalità, il fisico, l’emotivo e il mentale.

Per favorire la comprensione di questi effetti da parte di chi magari si sta avvicinando alla meditazione, senza escludere che quello che dirò possa servire anche ai praticanti di lunga data, ho pensato di creare questo breve corso, gratuito e in diretta streaming, suddiviso in tre incontri, uno per ogni argomento. Dal mio punto di vista la meditazione andrebbe insegnata nelle scuole, così come, altrettanto, si dovrebbero educare le nuove generazioni al vegetarianesimo, o quantomeno ad un uso ridotto della carne, non solo per ovvi motivi di natura spirituale, ma anche per questioni eminentemente economiche. Infatti l’allevamento intensivo, voluto dalle multinazionali alimentari, sta distruggendo il pianeta. Ma questo è un altro discorso…

Per cui, per tre lunedì, 20 maggio 2013, 27 maggio e 3 giugno, a partire dalle 20,30, da un canale you tube del nostro portale Yoga, Vita e Salute, all’indirizzo http://www.youtube.com/yogavitaesalute per circa mezz’ora, ma andrò a ‘sentimento’, parlerò degli effetti della meditazione:

1. 20 maggio, Gli effetti della meditazione sul corpo fisico. Ormai da decenni si studiano in laboratorio gli effetti che la meditazione produce sui vari aspetti del metabolismo fisico dell’essere umano, riscontrando in pratica, che essenzialmente non vi è nessun sistema, organo o apparato, che sfugga agli effetti benefici di questo tipo di pratica. Dall’ovvio rilassamento psicofisico, si passa a miglioramenti sul piano della circolazione, della digestione, dell’attività cerebrale e di tutto il sistema nervoso, etc. Recentemente è partita, presso l’ospedale Bellaria di Bologna, una sperimentazione nel reparto di oncologia, che coinvolge ottanta pazienti malati di tumore, a quaranta dei quali è stata insegnata una pratica di meditazione del buddhismo tibetano. Si è partiti dal concetto che la meditazione, secondo Daniela Palomba, docente di Psicofisiologia clinica all’Università di Padova – è una delle procedure di autoregolazione psicofisiologica, e può incidere sull’attivazione corporea. Vedremo poi i risultati sulle condizioni dei malati del reparto, ma chissà perché, mi sento ottimista al riguardo. Forse perché sono quarant’anni che pratico, e trenta che insegno meditazione, argomento sul quale ho anche scritto un libro, Fondamenti e tecniche della meditazione, prima parte di una trilogia denominata Corso pratico di meditazione – La salute attraverso lo yoga.

2. 27 maggio, Gli effetti della meditazione sulle emozioni. Quello delle emozioni è senza dubbio il vero campo di battaglia degli esseri umani al giorno d’oggi. Gran parte della sofferenza che riguarda noi umani ha a che fare con squilibri di origine emotiva, e gestire le scalpitanti emozioni appare veramente un lavoraccio. Eppure, anche in questo campo la meditazione è in grado di dare il suo contributo notevole, per appianare le consistenti punte emotive che si manifestano nelle nostre vite. Ovviamente risolvere la nostra dimensione emotiva richiede anche un intervento di consapevolezza che va al di là di ciò che viene normalmente considerato come meditazione, ma è anche vero che, senza un corretto lavoro di questo tipo, non possiamo trasformare il nostro campo di coscienza. Nel mio ultimo libro La Psicologia dello Yoga, secondo volume delle trilogia citata poco sopra, cerco di riassumere tutto ciò che serve a questo operazione di comprensione e di trasformazione delle emozioni, per offrire un percorso utile a tutti coloro che stanno ricercando seriamente nel campo della coscienza.

3. 3 giugno, Gli effetti della meditazione sulla mente. Infine l’attività del pensiero, in senso vero, inteso come attività raziocinante e discriminante, che, anche se non sembra, si sta diffondendo sempre di più in seno all’umanità, rappresenta la vetta più alta della coscienza umana, ma può anche rappresentare il suo problema più consistente. Infatti si parla spesso della mente come ‘uccisore del reale’ e della necessità di ‘uccidere l’uccisore’. Il controllo della mente è il problema definitivo dell’evoluzione umana, e lo yoga, e nella fattispecie la meditazione, si occupa proprio di risolvere questo problema. In particolare il Raja Yoga ha messo a punto una ‘tecnologia’ estremamente efficace, che ci consente di comprendere noi stessi, e al tempo stesso giungere al completo dominio sull’attività mentale. In questa serata tenterò di spiegare come questo possa avvenire attraverso la meditazione.

Spero vivamente che questa iniziativa possa contribuire a chiarire meglio le idee sulla pratica della meditazione, a tutti coloro che sono seriamente interessati interessati alla materia. Da parte mia, anche dopo tutto questo tempo, dedicato all’approfondimento della materia, non posso che rinnovare l’entusiasmo che questo argomento ha sempre suscitato in me. Spero di vedervi in ascolto sul nostro canale youtube… con dedizione allo sviluppo della meditazione, vi saluto augurandovi di comprendere e realizzare gli intenti della vostra pratica meditativa.

Massimo Rodolfi

Massimo Rodolfi

Massimo Rodolfi nasce in provincia di Modena nel 1955. Si interessa molto giovane di filosofie orientali, arti marziali, psicologia e terapie alternative, pur continuando un tradizionale percorso formativo che lo porta a laurearsi in storia contemporanea all’università di Bologna. Nel 1984 inizia a tenere corsi di raja yoga ed esoterismo, per arrivare nel 1994 a fondare l’associazione Atman, che ha lo scopo di studiare e diffondere queste antiche conoscenze. Dal 1992 si dedica interamente alla pratica della terapia esoterica, che consiste nell’analisi e nel riequilibrio dei centri energetici, o di coscienza, dell’essere umano. Sulla base di questo vissuto e con l’intento di mettere a disposizione degli altri gli strumenti acquisiti con questa esperienza, nel 1996 fonda Energheia, la prima scuola italiana per terapeuti esoterici. Nel 2006 fonda la Draco Edizioni, casa editrice che vuole diffondere in termini moderni l’antica saggezza esoterica. Nel 2010 da vita ad Agnihotri, I Custodi del Fuoco, Il Sentiero di Guarigione del Guerriero del Fuoco, un nuovo percorso spirituale, che compendia tutte le esperienze precedenti, adattandole a questo periodo di Fuoco che l’umanità sta vivendo. Infine nel 2012, assieme ad oltre cento collaboratori, crea il portale internet Yoga, Vita e Salute www.yogavitaesalute.it, vero punto di riferimento nel settore, che contiene al suo interno il blog-giornale La Finestra sul Mondo.
Responsive Menu Clicked Image
Apri il menu