Corso Pratico di Meditazione La salute attraverso lo yoga e Raja Yoga

300AtmanLe attività dell’associazione Atman si basano sulla pratica del Raja Yoga, il quale rappresenta la massima espressione dello Yoga, venendo definito la “scienza regale dell’Anima” da parte di Patanjali, che ha codificato questo percorso facendolo giungere sino ai nostri tempi. La data di nascita di Patanjali è ignota, molte sono le versioni tra le quali forse le più affidabili sono quelle che fanno risalire il tutto a date molto anteriori alla nascita di Cristo. Patanjali compilò insegnamenti che per molti secoli e fino al suo avvento erano trasmessi oralmente. Fu il primo a porli per iscritto e perciò è considerato il fondatore della Scuola del Raja Yoga. Patanjali ci indica gli Otto Mezzi dello Yoga, i quali, se praticati con costanza, porteranno alla chiarezza che condurrà all’illuminazione completa. Nel caso voleste approfondire il tutto vi rimando ad un testo fondamentale per tutti coloro che ricercano con vigore la liberazione ponendosi come obiettivo l’identificazione con la propria anima. Il testo è: La Luce dell’Anima, parafrasi dei Sutra Yoga di Patanjali commentati da Alice Ann Bailey.

Il cuore del Raja Yoga è rappresentato dagli ultimi tre mezzi: Concentrazione, Meditazione e Contemplazione, Dharana, Dhyana e Samadhi, che, quando formano un solo atto sequenziale, costituiscono Samyama, ovvero la disciplina.

Con la necessaria disciplina potremo allineare la personalità con i suoi tre veicoli, il corpo fisico, emotivo e mentale inferiore, entro la periferia del piano dell’Anima, mantenendoli stabilmente attraverso uno sforzo di volontà.

L’essere umano soffre a causa del suo identificarsi in un aspetto parziale della sua coscienza, e stabilizzare la sua natura inferiore disponendo di un canale libero da ostruzioni lo porrà in contatto con la sua natura divina. Ogni vita tende ad una stabilità maggiore ed occorre molto tempo prima che il corpo emotivo possa essere acquietato, e sia costruito un corpo mentale capace di agire come un filtro e non come un ostacolo. L’uomo deve passare molti cambiamenti e molte vite, gustando il calice del dolore e della gioia in molte incarnazioni attraverso esperienze vissute quasi per intero rivolte al sé inferiore fino a trovarle insoddisfacenti. Solo a questo punto l’uomo prende a volgersi verso l’interno e a cercare la sorgente da cui è emanato cominciando a meditare.

I tre livelli del Corso Pratico di Meditazione La salute attraverso lo yoga sono i seguenti: fondamenti e tecniche della meditazione, la psicologia dello yoga e tecniche di guarigione dello yoga. Ogni livello è composto di 12 lezioni che potranno essere praticati non necessariamente in questo ordine


Fondamenti e tecniche della meditazione ci permetterà di rilassare e conoscere il nostro respiro, osservare e comprendere il pensiero, sviluppando una mente che ci permetta di avvicinarci ai fondamenti della meditazione che si basano sull’uso della Forma, del Colore e del Suono. Impareremo che si può meditare su ogni cosa, ma in modo particolare sperimenteremo l’uso del suono e quindi la recita del mantra attraverso le diverse tradizioni. La parola mantra deriva dal sanscrito e le interpretazioni del significato non sono univoche, anche se possiamo ricondurle alle parole mente, liberare, espandere o illuminare. Alla fine di questo corso “vedremo” meglio e visto che non si può cambiare ciò che non si conosce, ne comprenderemo l’importanza.

La psicologia dello yoga ci aiuterà a capire che cos’è e dove si trova, il nostro subconscio. Impareremo a conoscerci meglio comprendendo quali sono le reali motivazioni del nostro agire. Conoscere come nasce un trauma e come funziona la personalità, ci permetterà di prendere contatto con ciò che ci fa soffrire. Solo in questo modo potremo accettare i nostri limiti, di cui ne comprenderemo anche la bellezza, fino a trovare la forza di cambiare ed amare la Vita. Avremo modo di comprendere meglio la legge del karma e vedremo ciò che la vita ci offre con occhi diversi, occhi che saranno maggiormente alimentati dalla nostra Anima. Vedere che non ci sono solo effetti, ma anche cause che possono essere contattate e intuite ci farà sentire più liberi.

Tecniche di guarigione dello yoga è un percorso che ci permetterà di “sentire” le energie, cominciando a muoverle consapevolmente. Impareremo ad “imporre” le mani e a drenare le energie negative attraverso “semplici” ma utili indicazioni. Passeremo poi a trattare il sintomo cercando di portare sollievo attraverso la consapevolezza. Utilizzeremo la mente e conosceremo le proprietà risananti dell’Anima, cominciando a comprendere il significato della parola terapeuta. Infine praticheremo la terapia magnetica e radiante, tecniche che ci permetteranno di raffinare velocemente la nostra coscienza, tecniche che saranno insegnate più profondamente iscrivendosi alla  scuola per terapeuti esoterici Energheia.

Il corso di Raja Yoga è un corso di approfondimento e si colloca al di sopra dei tre livelli del Corso Pratico di Meditazione, avendo come scopo l’approfondimento degli aspetti pratici e teorici. Inoltre, al contrario del Corso Pratico di Meditazione, vi sarà la possibilità di ricevere un mantra personale, che avrà la caratteristica di aiutarci maggiormente nel compiere questo lavoro. Questo corso rappresenta un ottimo trampolino di lancio per la frequentazione di Energheia, il cuore del Sentiero, la prima scuola italiana per terapeuti esoterici. In ogni caso non è necessario seguire questo ordine, infatti si può cominciare a percorrere il Sentiero partendo da quello che sentiamo più funzionale basandoci sulla nostra aspirazione.

In sintesi, il Raja Yoga è quella scienza dell’essere che consente di dissipare il dolore e l’ignoranza, portando alla conoscenza del Sé più profondo, attraverso pratiche di vita e di meditazione sperimentate da millenni.

Ti potrebbe interessare

Graziano Fornaciari

Graziano Fornaciari

Graziano Fornaciari nasce nel 1961 a Modena, vivendo un'infanzia ed un'adolescenza nella continua ricerca di un'armonia percepita come possibile. Diplomatosi come perito termotecnico, radica, attraverso quest'esperienza, la necessità di amalgamare, per un fine comune, gli elementi della natura: terra, acqua, fuoco, aria. In seguito, partecipa a corsi di comunicazione, nei quali prende contatto con la propria emotività, percependo la necessità di viverla con distacco. La ricerca delle cause della sofferenza lo conducono alla pratica della meditazione, attraverso il Raja yoga, all'interno dell'associazione Atman, di cui diviene insegnante nel 1997. Si iscrive nel 1996 a Energheia, prima scuola italiana di formazione per terapeuti esoterici, diplomandosi nel 1999. Ne diviene insegnante nel 2006 e adesso lavora presso le sedi di Modena e Roma, dedicandosi, consapevole della propria imperfezione, al conseguimento di una maggiore innocuità nei confronti della Vita, nel rispetto di se stesso e degli altri. Inoltre, cura una sezione all'interno della rivista esoterica, on-line “Il Discepolo” prima emanazione della Draco Edizioni casa editrice di divulgazione esoterica. Collabora anche, al portale web Yoga, Vita e Salute.