humanlux

Meditazione: 3 buone ragioni per cominciare

meditazione perché meditareE’ già da un po’ che anche in occidente da più parti giungono inviti a dedicarsi alla meditazione per i benefici, peraltro comprovati scientificamente, che arreca alla salute dei praticanti.

Meditare, perché? La vita moderna, si sa, è nemica acerrima dell’equilibrio psicofisico. La mente è iperstimolata, la tensione non ci abbandona neanche durante il sonno e la postura risente dell’atteggiamento di chi è costantemente in stato di allerta: mascelle serrate, fronte aggrottata, collo contratto. Questo si traduce regolarmente in un enorme spreco di energie, causa di stanchezza e, peggio, predisposizione alle malattie e all’invecchiamento.

La tensione muscolare, causata dallo stress, attiva indebitamente il sistema nervoso simpatico (quello che risponde in situazioni di pericolo), inibendo il corretto funzionamento del parasimpatico, che è attivo per mantenere il nostro organismo in condizione di salute (digestione, immagazzinamento di energia, difesa del sistema immunitario, crescita). Da qui gli innumerevoli disturbi psicosomatici che ci affliggono.

Ecco allora 3 buone ragioni per cominciare a meditare:

  • ridurre lo stress
  • migliorare lo stato di salute
  • ottenere benefici cognitivi e psicologici

Con la pratica regolare della meditazione, la nostra mente si addestra a inviare automaticamente l’impulso al rilassamento, anziché allo stato di allerta. Chi conosce l’arte del rilassamento possiede la chiave della vitalità, della salute, della pace mentale e della giovinezza.

BENEFICI FISICI, derivanti dalla pratica costante della meditazione

  • Migliora il metabolismo muscolare accrescendo la resistenza fisica.
  • Miglioramento in tutte le patologie – centro clinico tedesco Essen-Mitte, si rileva l’aumento dell’aspettativa di vita persino nei casi di cancro.
  • Abbassa l’età biologica – 1978, Keith Wallace, fisiologo statunitense dimostra che chi pratica regolarmente la meditazione da almeno 5 anni sembra più giovane di 12 anni in media.
  • Riduce l’ansia e aumenta le resistenze immunitarie – 2004, Università del Wisconsin, viene dimostrata maggiore risposta immunitaria, maggiore resistenza alle situazioni di stress, emozioni più positive.
  • Fa bene al cuore – 2001, Roosevelt University, si rileva che la meditazione predispone a minore affaticamento del cuore, regolandone il ritmo e migliorando le condizioni cardiache nei soggetti a rischio.
  • Riduce in modo rilevante i livelli di stress, e conseguentemente combatte i disturbi ad esso collegati.
  • Migliora la qualità del sonno.

 

 

BENEFICI DELLA MEDITAZIONE SULLA MENTE

  • Dimezza la ricaduta nella depressione cronica – Cambridge, rilevata tale tendenza nei pazienti.
  • Migliora la stabilità emotiva, riducendo l’irritabilità.
  • Conferisce chiarezza mentale.
  • Sviluppa intelligenza e creatività.
  • Sviluppo della presenza mentale. La maggiore concentrazione rende più capaci di gestire ogni situazione con calma e autocontrollo.

Inoltre un recente studio realizzato da psichiatri del Massachusetts General Hospital ha dimostrato che la meditazione, praticata costantemente per almeno 8 settimane, influisce sulla struttura del cervello, innescando importanti cambiamenti benefici sulla psicologia e sulla fisiologia umana (http://www.italiasalute.it/2410/La-meditazione-agisce-davvero-sul-cervello.html).

Non resta che provare! In fondo per praticarla non occorrono doti particolari, né bisogna aderire ad alcuna fede o filosofia particolare.

Forse una raccomandazione può essere utile: partire con un giusto atteggiamento.

Quale? No aspettative, no giudizio. Non c’è niente da raggiungere né da dimostrare, ma da sperimentare e, soprattutto, perseverare.

 

Per maggiori approfondimenti vi suggerisco il ciclo di conferenze della Scuola Energheia

Anna Todisco

Anna Todisco

Anna Todisco nasce nel 1959 a Napoli, dove si laurea presso l’Istituto Universitario Orientale in lingue e letterature straniere moderne con specializzazione in lingue slave. Dal 1984 vive a Firenze dove fa varie esperienze di insegnamento a bambini, adolescenti, adulti. Per diversi anni segue, in collaborazione con i servizi sociali territoriali, bambini ed adolescenti problematici. Parallelamente coltiva ed approfondisce interessi che spaziano dalla filosofia orientale e yoga al reiki ed alle terapie olistiche. Sceglie di dedicarsi completamente alla famiglia cercando sempre di mettere in pratica le conoscenze acquisite ed i conseguimenti della sua ricerca interiore, convinta che la spiritualità si realizza nel quotidiano. Dal 1995 si occupa di raja yoga ed esoterismo, diplomandosi nel 1999 ad Energheia, prima scuola italiana di formazione per terapeuti esoterici, fondata da Massimo Rodolfi, di cui è insegnante a Firenze. Tiene la rubrica Letteratura e spiritualità sulla rivista il Discepolo della Draco Edizioni e scrive per la sezione Yoga per Tutti all’interno del portale Yogavitaesalute.
Tags: , , , , , , , ,
Responsive Menu Clicked Image
Apri il menu