humanlux

La viltà di Tersite vive nel nostro inconscio

La vilta di Tersite vive nel nostro inconscioCi sono tanti e valorosi eroi che vengono descritti nell’Iliade, me ne ricordo pochi (forse perché erano tanti), ma quello che mi è più impresso, è il più vile di tutti: Tersite.

Allora, quando ero alle medie, mi faceva pena Tersite, era l’unico che Omero descriveva accuratamente; ricordo la durezza che trapelava nella descrizione del suo corpo, espressione formale della sua interiorità.

Era brutto, curvo, col naso storto e pure zoppo. Non era di certo figo come Achille.

Da giovane mi piaceva questo soggetto, era l’unico a ribellarsi al gruppo, lo faceva male, ma lo faceva!

Stefan Zweig, parlando di Tersite, scrive:“…non scelsi Achille quale figura eroica, bensì il meno cospicuo dei suoi avversari, Tersite, l’uomo che soffre invece di quello che con la sua forza e la sua sicurezza fa soffrire gli altri.”

Era ammalato, succube dello stesso dolore che produceva negli altri attraverso la sua forza e il suo potere. Achille, agli occhi dei più, era già perfetto.

Tersite era uno di noi, un guerriero indolente e vile. Questo personaggio rappresenta la parte più rigida e di conseguenza codarda della mente razionale, la ribellione che essa mette in atto nello “scontro” con la forza e la chiarezza d’intenti dell’anima.

Naturalmente, lui, Tersite, nella descrizione di Omero, era gretto e senza misure. Così siamo un po’ noi quando abbiamo bisogno di essere riconosciuti a tutti i costi. Parliamo a sproposito, con tono alto e voce arrogante.

E’ la parte di noi di cui dovremmo avere compassione, ma non pietà. E’ quella parte bambina che ha bisogno, nel vero senso della parola, di riconoscimento (anche un un colpo di scettro sulla testa, dato da Odisseo, può essere amore!!).

Achille, forte, valoroso, ma ancora preda delle proprie emozioni, ci mostra il bisogno di distacco da sé che è necessario per essere guerrieri invincibili.

Ulisse, nonostante sia ancora orgoglioso e curioso, rappresenta la parte umana più coraggiosa e centrata. Tersite, chiaro esempio di primitiva personalità, è disordinato nel parlare, pieno di rancore e odio.

Tutti questi eroi (dai, mettiamoci anche Tersite), sono manifestazione di parti ancora subdole della nostra coscienza, zone erronee, che hanno però già manifestato alcune delle proprie qualità, attraverso la forza e il potere.

Ma il potere e la forza non sono nulla senza la consapevolezza di essere fallaci e soprattutto l’umiltà di essere perfettibili, sempre. Ricordiamocelo.

Donatella Donati

Donatella Donati

Donatella Donati nasce a Imola il 31/05/1974. Fin dalla giovane età si interessa di libri, musica e tutto ciò che ruota attorno al mondo del naturale. Si laurea in Tecniche Erboristiche, presso la facoltà di Farmacia dell'Ateneo di Bologna con una tesi sperimentale sulla radioattività naturale e artificiale delle piante officinali. Per diversi anni lavora come erborista, intervallando questo lavoro ad alcuni anni nei quali ricopre il ruolo di informatore medico scientifico per la ditta erboristica Arcangea. Durante questi anni frequenta anche la Facoltà di Lettere e Filosofia, dove intraprende il ramo di studi in Filosofia della Scienza. Sempre attratta dalla connessione che esiste tra la scienza e le energie sottili, s’iscrive alla scuola per terapeuti esoterici Energheia, dove, attualmente, ne ricopre il ruolo di insegnante presso la sede di Padova. Inoltre, scrive sulla rivista “Il Discepolo” dove cura una sezione di Fitoterapia Energetica. La sua esperienza e l'amore per le piante, l'hanno portata a formulare, insieme a Massimo Rodolfi, la linea fitoterapica Exalux ed è coautrice del libro: "Exalux, erbe di Luce”. Scrive sul portale Yogavitaesalute nella sezione Scienza e Tecnologia. Ha gestito diversi campi estivi per i bimbi nella città di Imola, dove ha fatto percorsi di yoga alle scuole d'infanzia e corsi di zoo antropologia didattica in diverse classi delle scuole primarie (in collaborazione col Canile di Imola) con il suo amato Bubu. Insegna meditazione e fa consulenze di fitoterapia energetica presso il centro Amida a Toscanella di Dozza, Bologna.
Tags: , , ,
Responsive Menu Clicked Image
Apri il menu