humanlux

La Psicologia dello Yoga è volgersi verso l’anima – seconda parte

psicologia dello yoga 2parteL’articolo precedente era terminato consigliandovi la lettura di un libro di Massimo Rodolfi edito dalla Draco Edizioni intitolato per l’appunto La Psicologia dello Yoga http://www.yogavitaesalute.it/draco-edizioni-shop/ebook-la-psicologia-dello-yoga-la-salute-attraverso-lo-yoga-volume-ii

Un libro utilissimo in grado di dare indicazioni per disciplinare la mente, così da produrre emozioni distaccate che potranno trasformarsi in movimento comprendendo, attraverso l’esperienza, che si può rimuovere ciò che ancora impedisce il contatto con l’anima.

Ci vuole coraggio e tenacia per affrontare se stessi, gli altri non sono altro che il riflesso di ciò che siamo, è ora di finirla di considerarli alibi per la nostra insoddisfazione, basta con il girarci intorno ma cominciamo a guardarli negli occhi, e visto che gli occhi rappresentano lo specchio dell’anima, stabiliremo un contatto che metterà in moto gli ingranaggi che consentiranno l’abbassarsi del ponte levatoio dal nostro cuore.

Per me la Psicologia dello Yoga significa fare con quello che c’è, senza alibi o giustificazioni, cercando di fare a mia volta ciò che vorrei facessero gli altri, con quella fierezza che solo l’anima può far emergere, sentendosi in ogni caso sempre inadeguati, ma percependo la funzionalità di ogni evento, avendo maturato quell’accoglienza che una percezione più stabile ci aiuterà ad applicare. Non si può cambiare ciò che non si conosce, e come potrò fare se la mente non riesce a soffermarsi su ciò che sta indagando?

La pratica della meditazione attraverso il Raja Yoga mi ha donato maggiore disciplina aiutandomi a rimuovere alcuni aspetti che mi impedivano di percepire l’anima, in futuro sarà ancora meglio, questa è la Psicologia dello Yoga, dove l’anima è ricercata con sempre maggiore sincerità anteponendo ciò che unisce alle azioni personali, perché la Psicologia dello Yoga sancisce il lavoro di gruppo, una visione d’insieme perché gli sforzi di ognuno vadano nella stessa direzione… vivere come Anime.

La presenza dell’anima rappresenta quanto espresso dal Maestro Gesù, il quale, ci esorta a cercare il Regno dei Cieli in noi perché ogni altra cosa ci sarà data in più. Ad un certo punto le parole devono divenire azione, percependo di non voler più aderire alle istanze separative della nostra natura inferiore, i veicoli dell’anima nella materia, fisico, emotivo e mentale inferiore, così da prendere contatto con le cause che si trovano solamente sul piano dell’anima.

Non posso non consigliarvi a questo punto anche Energheia prima scuola italiana per Terapeuti Esoterici, perché avendola vissuta da allievo e da insegnante, ne ho verificati i benefici, invitandovi a partecipare alle conferenze che verranno tenute nelle 8 sedi italiane http://www.yogavitaesalute.it/conferenze/categoria/yoga-vita-e-salute-yvs  La scuola Energheia vi metterà nella condizione di avere gli strumenti necessari per stabilizzare la coscienza sul piano dell’anima.

Non c’è che dire, potrebbe essere l’inizio di una bellissima avventura volta alla conoscenza di se stessi, un Viaggio nel quale scoprire che stare bene è possibile, non in un tempo lontano se mai avverrà secondo le nostre aspettative, ma qui ed ora per quello che sarà possibile, cogliendo in ogni momento il senso della nostra direzione, navigando nella Psicologia dello Yoga sostenuti dalla pratica della Meditazione attraverso l’antica scienza del Raja Yoga.

 

Per consultare la prima parte dell’articolo clicca qui

Graziano Fornaciari

Graziano Fornaciari

Graziano Fornaciari nasce nel 1961 a Modena, vivendo un'infanzia ed un'adolescenza nella continua ricerca di un'armonia percepita come possibile. Diplomatosi come perito termotecnico, radica, attraverso quest'esperienza, la necessità di amalgamare, per un fine comune, gli elementi della natura: terra, acqua, fuoco, aria. In seguito, partecipa a corsi di comunicazione, nei quali prende contatto con la propria emotività, percependo la necessità di viverla con distacco. La ricerca delle cause della sofferenza lo conducono alla pratica della meditazione, attraverso il Raja yoga, all'interno dell'associazione Atman, di cui diviene insegnante nel 1997. Si iscrive nel 1996 a Energheia, prima scuola italiana di formazione per terapeuti esoterici, diplomandosi nel 1999. Ne diviene insegnante nel 2006 e adesso lavora presso le sedi di Modena e Roma, dedicandosi, consapevole della propria imperfezione, al conseguimento di una maggiore innocuità nei confronti della Vita, nel rispetto di se stesso e degli altri. Inoltre, cura una sezione all'interno della rivista esoterica, on-line “Il Discepolo” prima emanazione della Draco Edizioni casa editrice di divulgazione esoterica. Collabora anche, al portale web Yoga, Vita e Salute.
Tags: , , ,
Responsive Menu Clicked Image
Apri il menu