Raja Yoga in pratica: La visione espansa (percepire il proposito)

Raja Yoga in pratica: La visione espansa (percepire il proposito)

Oggi parleremo di quanto ci limita il  nostro bisogno di controllo e di cosa invece può produrre l’espansione di coscienza.
Durante una lezione di Energheia, parlando dell’eccesso di controllo che limitava e faceva soffrire un allievo, ho iniziato a parlare del fatto che non ci si rende conto di quanto i nostri progetti siano ristretti, perché nascono dalla limitatezza della mente umana che non conosce i piani della creazione. Con la visione limitata cerchiamo di mantenere le nostre vite entro ciò che conosciamo,  mentre se apriamo i nostri cuori potremo partecipare delle bellezze della vita, che sono indescrivibili, perché comprendono piani di coscienza talmente elevati che l’uomo ancora non riesce a concepire… e mentre dicevo questo… mi sono ritrovato immerso nel “Progetto”, quello con la P maiuscola che riguarda tutti… è stato un flash, la percezione si è espansa e mi sono trovato all’interno di questo flusso, che era la vita, che ci conteneva e allo stesso tempo ci nutriva. Era bellissimo… sembrava la corrente di un fiume, che segue un percorso ben preciso (il dharma?)… un qualcosa che è difficile esprimere a parole, ma che spero potrete sperimentare un giorno.
Cosa è successo? Che l’energia segue il pensiero e mentre parlavo di apertura del cuore, la mia coscienza si è effettivamente aperta e per alcuni attimi ho potuto percepire il proposito
Ovviamente non era il “Proposito Divino” in toto, ma quel barlume di proposito che la mia coscienza ha potuto percepire in quel momento… e già così è qualcosa di indescrivibile…
Questo è un accenno di visione espansa, e questa visione è possibile realizzarla attraverso strumenti di cui vi parlerò

 

Informazioni

L'evento si svolgerà il 26/09/2015 alle ore 17:30 - 19:00 presso Associazione Culturale COBASC, Via La Spezia 77, Roma

Sto caricando la mappa ....