humanlux

Manduria, 26 Giugno 2015: Convegno “CHIMICA, AGRICOLTURA E SALUTE”

Manduria, 26 Giugno 2015: Convegno "CHIMICA, AGRICOLTURA E SALUTE"

Data / Ora
26/06/2015
18:30 - 23:00

Mappa Mappa non disponibile


Descrizione

Quali conseguenze per l’uomo e l’ambiente? Insieme verso una vita più sana e naturale

Programma

  • Il glifosato causa danni alle colture, al suolo ed alla salute
    I danni dei veleni sull’agricoltura e la necessità della biodiversità
    Relatore: Prof. Pietro Perrino, dirigente di Ricerca C.N.R., già Direttore dell’ Istituto del Germoplasma del CNR di Bari
  • I danni dei pesticidi sulla salute umana
    L’incidenza dei tumori nel Salento
    Relatore: Dott. Giuseppe Serravezza, presidente Lega Tumori di Lecce Responsabile U.O.C. di Oncologia Medica Ospedali di Casarano
  • Breve viaggio nella normativa agricola, tra divieti e suggerimenti
    Agricoltura sostenibile e agricoltura moderna: possibili convergenze
    Relatore: Dott.ssa Alessandra Forti, presidente dell’associazione Terra Libera dai Veleni

 Per informazioni: Nunzia 333.4745860, Andrea 329.2089972

Lettere di solidarietà delle associazioni della Germania e Italia del Nord

“Cari abitanti, apicoltori e apicoltrici, agricoltori e agricoltrici del Salento, quello che state vivendo ci appare uno scenario molto fosco. Noi gruppi ambientalisti, cooperative agricole biologiche e iniziative civiche sparse dal mar Baltico al Veneto abbiamo letto con sorpresa e costernazione dell’ordine targato UE che vi impone trattamenti estensivi con agenti antiparassitari.

Ci sembra che ci siano troppi interessi in gioco che complicano la situazione e hanno risvolti nocivi per la salute generale…

…Noi siamo convinti che le soluzioni siano da ricercare esclusivamente in un approccio di tipo biologico. Un trattamento con prodotti agrochimici non solo minerebbe la sopravvivenza dei produttori biologici, ma minaccerebbe sul breve, medio e lungo periodo la salute collettiva: da quella delle persone a quella di tutti gli esseri viventi, passando per terreno, acqua, aria e naturalmente cibo.

Solo i grandi gruppi agrochimici beneficiano di questa situazione; agendo a grande distanza dalla vostra regione, la stanno trasformando in un loro nuovo campo di gioco destinato a essere danneggiato in modo estensivo e permanente.

Dopo anni di studi e impegno, oggi ci è chiaro che i pericolo correlati all’uso di pesticidi sono di gran lunga superiori ai vantaggi immediati. Cancro, alzheimer, parkinson e botulismo sono solo alcune delle malattie ricollegabili alla diffusione dei trattamenti agrochimici; l’impoverimento della biodiversità è giudicato da numerosi scienziati una minaccia peggiore persino dei cambiamenti climatici…

La politica delle monoculture estensive che prevedono l’impiego di pesticidi è vicina alla sua fine, benchè l’Unione Europea sembri non rendersene conto né, tanto meno, ne disincentivi l’uso.

Solo l’agricoltura biologica può garantire un ciclo sostenibile, nel quale convivano e traggano il giusto profitto tutti gli attori coinvolti: agricoltori, abitanti, turisti, economia e ambiente.

Dobbiamo prenderci la responsabilità dell’ambiente in cui viviamo!”

VOLANTINO-retro

 

Tutte le associazioni firmatarie e la lettere completa sul sito www.liberidaiveleni.eu

Responsive Menu Clicked Image
Apri il menu