I sette colori del cielo

15.00

Questo libro è nato con l’intento di diffondere l’astrologia esoterica, per poter dare uno spazio, fra le tante astrologie diffuse oggi, ad un’astrologia intuitiva, ad un’astrologia soggettiva che si preoccupa di indagare e studiare le cause e i principi della Vita stessa. L’intento è quello di avvicinare il lettore a un nuovo approccio e ad una nuova, anche se antichissima, interpretazione dei simboli astrologici. Il tentativo dell’autrice è di portare il lettore oltre l’apparenza fenomenica, oltre i suoi limiti di separatezza, al fine di aiutarlo ad uscire dall’Illusione in cui è immerso, e poter così comprendere che la Vita è Una e che si basa su leggi scientifiche che esprimono le infinite relazioni che intercorrono fra le sette grandi Vite, che di sé informano la vita stessa e le costellazioni, i sistemi solari, i pianeti ed il singolo uomo. Ogni cosa nell’universo è un’entità, lo spazio stesso è un’entità e l’astrologia esoterica è quella scienza che meglio ne spiega i cicli, i ritmi e le leggi. Il fine ultimo di questo libro è di fare comprendere all’uomo che non è mai solo durante questo splendido viaggio che è la Vita stessa.

COD: 978-88-6353-005

Descrizione

Questo libro è nato con l’intento di diffondere l’astrologia esoterica, per poter dare uno spazio, fra le tante astrologie diffuse oggi, ad un’astrologia intuitiva, ad un’astrologia soggettiva che si preoccupa di indagare e studiare le cause e i principi della Vita stessa. L’intento è quello di avvicinare il lettore a un nuovo approccio e ad una nuova, anche se antichissima, interpretazione dei simboli astrologici. Il tentativo dell’autrice è di portare il lettore oltre l’apparenza fenomenica, oltre i suoi limiti di separatezza, al fine di aiutarlo ad uscire dall’Illusione in cui è immerso, e poter così comprendere che la Vita è Una e che si basa su leggi scientifiche che esprimono le infinite relazioni che intercorrono fra le sette grandi Vite, che di sé informano la vita stessa e le costellazioni, i sistemi solari, i pianeti ed il singolo uomo. Ogni cosa nell’universo è un’entità, lo spazio stesso è un’entità e l’astrologia esoterica è quella scienza che meglio ne spiega i cicli, i ritmi e le leggi. Il fine ultimo di questo libro è di fare comprendere all’uomo che non è mai solo durante questo splendido viaggio che è la Vita stessa.

Prefazione dell’editore; Introduzione; Capitolo primo – L’astrologia esoterica – Energia e triangolazioni – I 5 punti di energia spirituale – Pianeti sacri e non sacri; Capitolo secondo – Le tre Croci astrologiche – La croce mobile, croce del Cristo celato – La croce fissa, croce del Cristo in croce – La croce cardinale, croce del Cristo risorto; Capitolo terzo – Virgo, la madre del mondo – Scorpio, la prova e il trionfo – Sagittarius, l’arciere di fuoco – Leo, la vera coscienza di sé – Aquarius, il portatore d’acqua – Aries, l’iniziatore – Libra, il peso e la misura – Gemini, l’amore che unisce – Taurus, desiderio e volontà – Cancer, porta dell’umanità – Capricornus, il mistero iniziatico – Pisces, il salvatore di anime

Perché il Cielo ha sette colori? Perché, se è vero che “così in cielo come in terra”, allora tutto ciò che esiste in natura nel nostro pianeta esprime i sette principi che hanno dato origine alla vita.
Tanti sono i loro nomi: i sette raggi, i sette Saggi seduti davanti al Trono, i sette Sanat Kumara, i sette Rishi, le sette stelle dell’Orsa Maggiore, ma comunque siano chiamati sono Loro le fonti della vita che, discendendo, si diversificano, si colorano, si trasformano in miriadi di sfumature e di qualità dando così origine alla bellezza del nostro sistema solare e del nostro pianeta Terra sul quale viviamo. Sono Loro che creano le infinite sfumature di qualità che compongono la meravigliosa sinfonia della Vita. Tutto è manifestazione di questi sette principi spirituali, ed anche sul piano fisico, che noi principalmente percepiamo, anche nel piano più denso e basso, troviamo la bellezza della natura come espressione armoniosa del principio settumplice della vita.
La vita si esprime attraverso il suono, la forma e il colore, allora ecco le sette note musicali che danno origine a meravigliose armonie, allora ecco l’arcobaleno che dopo il temporale cupo e oscuro illumina il cielo con i suoi sette colori che, non scordiamolo mai, uniti insieme diventano il bianco luminoso della luce. Infine ecco la forma che si esprime attraverso i sette stadi della materia: denso, fluido, gassoso, eterico, supereterico, subatomico ed atomico, creando le montagne e i boschi, i laghi e i mari, il vento e le nuvole, poi il prana che scorre trasportando energia vitale attraverso l’eterico dove si rapportano tutte le energie e dove scorrono le comunicazioni sottili, energia, che altro non è che coscienza, che tutto connette, che tutto unisce; anche l’uomo è unito a una stella, non se ne rende conto, ma è unito a tutto l’universo attraverso questa splendida rete aurica, eterica che tutto unisce, che tutto include.
La natura ogni giorno ci dimostra così da dove arriviamo, manifesta nel creato il creatore, semplicemente facendoci ascoltare la musica della vita, facendoci vedere, restando incantati, i colori dell’arcobaleno dipingere il cielo, facendoci fruire del nostro pianeta in tutte le forme possibili: arrampicati a una dura roccia o sdraiati in un prato, immersi nell’acqua che ci avvolge e ci culla, oppure lasciando che il vento scompigli i nostri capelli portandoci suoni lontani.
Ecco come questi sette principi così lontani, misteriosi e insondabili dalla mente umana ancora troppo limitata, si mostrano a noi, umilmente, manifestandosi ogni giorno e ogni notte e permettendoci di godere della loro bellezza.
Infine non voglio dimenticare la creazione più straordinaria: l’uomo. Il suo corpo, le sue emozioni, i suoi pensieri sono sempre manifestazione di sette raggi, di sette colori, di sette suoni, di sette chakra spirituali, di sette piani di manifestazione, di sette pianeti sacri che lo aiutano a rapportarsi al Sole, il cuore del sistema solare, l’aspetto coscienza a cui le nostre coscienze convergono per farne parte. E un giorno, quando l’uomo riuscirà a sentire il suo cuore battere in sintonia con il battito del cuore del Sole, allora finalmente sentirà di appartenere alla vita e non sarà più un universo chiuso e separato da ciò che gli è stato donato, ma si renderà conto che ne fa parte, che appartiene alla vita stessa apportando ad essa il suo contributo.
– See more at: http://yogavitaesalute.it/draco-edizioni/catalogo/divulgazione-esoterica/i-sette-colori-del-cielo#sthash.6BClA0l4.dpuf