Seleziona una o più delle voci sottostanti per ottimizzare la ricerca

Al momento ci sono 189 insegnanti Atman sul territorio nazionale. Utilizza l'elenco per filtrare gli insegnanti, clicca sulla regione.

Piemonte - Valle d'Aosta - Lombardia - Trentino-Alto Adige - Veneto - Friuli-Venezia Giulia - Liguria - Emilia-Romagna - Toscana

Oppure se conosci il nome utilizza il motore di ricerca

Dal 1994, data di fondazione dell'associazione Atman, tante persone si sono formate grazie agli insegnamenti elargiti attraverso questa associazione e i suoi successivi sviluppi. Infatti poco dopo è arrivata Energheia, la prima scuola italiana per terapeuti esoterici, e recentemente Agnihotri, i Custodi del Fuoco, il Sentiero di Guarigione del Guerriero del Fuoco che compendia tutti gli insegnamenti sviluppatisi negli anni, dai più semplici a quelli più profondi, nell'ambito di questa vera e propria scuola di vita. Molte persone si sono avvantaggiate di questi insegnamenti su un piano solamente personale, per migliorare la propria esistenza. Molte altre invece, completando il cammino di Energheia, si sono abilitate ad insegnare il cammino che lo yoga e la ricerca esoterica propongono. Attualmente sono circa centocinquanta coloro che hanno compiuto questa scelta importante, mettendo a disposizione degli altri la propria esperienza e le proprie energie. 'Non si accende una luce per metterla sotto un moggio', ci ha ricordato il Maestro Gesù, e a noi dell'associazione Atman piace pensare che accendiamo delle luci che possano indicare il Sentiero in questo caotico mondo attuale. Desidero qui ringraziare gli insegnanti della nostra associazione, per la loro dedizione e il loro coraggio, grazie ragazzi, il mondo ha bisogno di voi.

Oggi, l’Associazione Atman, pur mantenendo una sua identità peculiare, anche se all’interno di un contesto sempre più omogeneo ed integrato, confluisce volentieri nel ‘progetto’ Agnihotri, apportando all’interno di questa nuova scuola, la sua tradizionale esperienza organizzativa ed il suo legame con il territorio. Essa è stata per tanti anni la nave scuola, che ha formato generazioni di praticanti di Raja Yoga, e non è ancora l’ora che vada in disarmo. Atman in sanscrito designa il vero sè dell’essere umano, lo spirito assoluto, Brahman, individualizzato nell’uomo. L’individuo però non è generalmente consapevole di questa realtà più profonda e rimane focalizzato sulla superficie della sua coscienza, identificandosi con il corpo, le emozioni, i sentimenti e la mente. Ciò é manifestazione di avidya, l’ignoranza di sé, che é alla base del dolore e della sofferenza. L’uomo infatti soffre solo perché non si riconosce e non si identifica con la sua vera natura, Atman, che si può definire come Sat, Chit, Ananda, essenza, consapevolezza e beatitudine supreme. Scopo del Raja Yoga è di produrre la consapevolezza di questa vera natura interiore, attraverso un processo di moksha, o liberazione, generato dall’appropriato uso dei mezzi idonei a trasformare la coscienza umana da ordinaria ad illuminata. Questo stato di illuminazione, caratterizzato da una condizione di estrema ‘coerenza’ di ogni stato dell’essere, è la sola che può far sperimentare all’uomo, altrimenti cieco e sofferente per la sua ignoranza, l’Assoluto di cui è espressione. A questo serve il Raja Yoga, e non ad altro.

Massimo Rodolfi